Alza quei prezzi – Vendere Handmade

mammamiki vendere handmade prezzi

Vedo cose, sento cose, compro cose…

Il lavoro dell’artigiana/crafter/hobbista, chi crea con la mente prima e con le mani poi, credo che non venga sempre capito appieno. Vendere Handmade pare un gioco da ragazzi, soprattutto per quelle persone che chiamano questo lavoro “fare i lavoretti”. Che odio!

Anzi, probabilmente lo capisce davvero solo chi lo fa.

Ho uno shop Etsy anche io, ed io per prima mi rendo conto che a volte dovrei aumentare alcuni prezzi che, non restano bassi solo per essere concorrenziale eh, sia chiaro, ma restano tali per la paura di “chiedere troppo“.

Definiamo il troppo? Vi faccio un esempio pratico su uno dei miei prodotti

 

COME NASCONO I BERRETTI MAMMAMIKI

 

il PROGETTO: berretto in felpa, semplice, non foderato, con un fiocco/spilla applicato

 

il LAVORO DA FARE:

– cercare il tessuto giusto, scegliere i colori, che sia morbido, che sia abbastanza elastico, che contenga la maggior percentuale possibile di cotone, che non stinga, che sia prodotto a regola d’arte

– prendere il cartamodello della taglia giusta e preparare i tagli di tessuto

– tagliare anche i tessuti che serviranno per il fiocco abbinato

– cucire il berretto, applicarci l’etichetta e rifinirlo

– preparare il fiocco: cucirlo e dargli la forma

 

la SPILLA: dici nulla?? giusto in questi giorni sto testando 4 tipi di colle diverse perché vorrei trovare quella perfetta (che non puzzi, che non macchi, che tenga bene, che incolli tessuto e metallo alla perfezione!!! NDA forse l’ho trovata, incrociamo le dita)

– scegliere la base della spilla, ritagliarne la sagoma su cui incollerai la spilla, mettere in posa le parti incollate

– aspettare il giorno successivo perché la colla sia perfettamente asciutta

– infine assemblare il tutto ed impacchettare! Evviva abbiamo finito!

 

ALT, prima di impacchettare ci sono le foto da scattare, da editare, da mettere online od inviare alla cliente che attende con ansia il suo acquisto!

Aspettate…non è così semplice, anche l’occhio vuole sulla sua parte anche quando il pacchetto è ancora chiuso.

Quindi carta velina, carta kraft, nastri e nastrini, biglietti da visita…

Ok, ho fatto le foto, ho fatto tutto, ho finito!

No, non ancora, prenota il corriere ed inizia a pregare che tutto fili liscio fino alla consegna augurandoti di suscitare il momento WOW.

 

Beh insomma, che ne dici? Per un semplice berretto non è poco lavoro..

Quindi, adesso, che prezzo faresti pagare per questo “lavoretto”?

Non mi voglio dilungare sul discorso morale/etico che ci sta dietro. Troppe parole sono già state scritte e dette in ogni salsa.

Ci tengo però a lanciare questa sfida: dai, se pensate davvero che un articolo fatto a mano possa costare non più del medesimo ma acquistato dagli amici cinesi (perchè, si, ci sentiamo dire pure questo “ma dai cinesi costa solo 5 euro…) provate a farlo voi con le vostre manine? Mmmm… ci rinunciate?

E si, se sei un’artigiana/crafter/hobbista come me… ALZA QUEI PREZZI!!

Grazie anche “a nome di tutte le altre”.

 

A presto, Miki

♥♥♥

Non perderti nessuna novità ed iscriviti alla mia newsletter, riceverai anche un magnifico planner per gestire tutto al meglio!

newsletter mammamiki

 

 

 

2 pensieri su “Alza quei prezzi – Vendere Handmade

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.