Saldi? Handmade e sostenibili, grazie!

Innanzi tutto…buon 2018 davvero a tutti!

Non ho ancora fatto un bilancio finale dello scorso anno ma so già, senza la necessità di guardare i numeri, che è stato un anno grandioso. Non ti posso elencare tutte le persone fantastiche che ho conosciuto, con cui ho lavorato e con le quali ho creato tante cose speciali, sono davvero tante (ma se mi segui da un po’ sono certa che già sai di chi sto parlando).

Il 2018 vorrei fosse un anno altrettanto speciale e vorrei iniziarlo col botto! Per questo, subito, così senza nemmeno rifletterci molto ti invito a salire a bordo della nostra nave che sta salpando con una meta ben precisa.

Gerarda ci aveva già anticipato quello che sarebbe stato il filo conduttore di quest’anno in questo post, e per iniziare a fare qualcosa di concreto vorrei che oggi, in vista dei prossimi saldi, ti fermassi a pensare bene a quello che vorresti acquistare.

La nonna mi diceva sempre “chi più spende, meno spende” e…parole sante! Quante volte ci siamo ritrovati con T-shirt nel cassetto che abbiamo acquistato per pochi euro ma che dopo pochi lavaggi si sono sformate che manco per la polvere vanno bene?

Il buon proposito per il nuovo anno (ed oltre) è quindi imparare a ponderare gli acquisti e farlo in modo consapevole. Come?

Compra meno ma compra meglio!

 

Che significa “comprare meglio”? Scegliere capi che sono stati confezionati in modo sostenibile, verificare la provenienza reale dei nostri acquisti, considerare il prezzo pagato per quello che realmente vale, senza dubbio scegliere handmade!

Durante l’anno vorrei approfondire il discorso conoscendo e presentandoti nomi, volti e prodotti che sto scoprendo. Oggi invece ti lascio alcune testimonianze di artigiani che hanno sposato questa filosofia ed hanno scelto di condividere con me questo importante messaggio.

Ognuno di loro ci ha regalato un pensiero che spero vorrai aiutarci a diffondere affinchè ci si possa davvero guardare con occhi diversi sperando che un giorno, chissà, le cose possano cambiare, magari anche di poco, ma si…un passo alla volta!

MOODIA – designer Manuela Orsucci

I capi delle collezioni Moodia sono pensati per essere indossati in modo mutevole, seguendo lo stile di ciascuna donna, del proprio corpo, dei propri desideri, muovendoli e reinventandoli, in modo da sentirli più propri. Le mie creazioni tendono a non seguire la moda del momento, aspirano ad essere senza tempo; preferisco infatti farmi ispirare dall’arte e in questo modo posso mantenere uno stile molto personale che non risenta troppo delle tendenze del momento e delle sollecitazioni continue della “fast fashion” 

 

MISSTUFI – Sara Forlini

IL MIO MOTTO è “NANAIMO INSPIRED COUTURE!” QUESTE SETTE LETTERE, CHE FORMANO LA PAROLA DAL SIGNIFICATO “MERAVIGLIOSO”, CARATTERIZZANO IL MIO LAVORO, CHE CRESCE QUOTIDIANAMENTE CON PASSIONE E DEDIZIONE PER TUTTO CIò CHE VIENE CREATO CON LE PROPRIE MANI! QUINDI, COSA C’è DI MEGLIO CHE REALIZZARE QUALCOSA DEDICATO ED ISPIRATO A PERSONE MERAVIGLIOSE?

 

 

RIOT CLOTHING SPACE – Simone Villa

MI SONO MESSO SUL MERCATO PER PROPORRE LA MIA VISIONE DELLA MODA NELL’OTTICA DELLA SOSTENIBILITà, PER TE CHE VUOI INDOSSARE DEI CAPI DESTRUTTURATI CHE SI ISPIRANO ALLE ALTRE CULTURE. RACCONTA AL MONDO DELLE STORIE FATTE DI TESSUTI CHE PROVENGONO DA ALTRI PAESI, DAL PASSATO MA ANCHE ATTRAVERSO LE GRAFICHE DEGLI ILLUSTRATORI CONTEMPORANEI CON CUI COLLABORO. VESTI CON PRATICITà SENZA DIMENTICARE LO STILE, INDOSSA QUALCOSA CHE AVRAI SOLO TU!

con il codice CHINOTTO hai diritto ad uno sconto del 10% valido fino a fine Gennaio, su una spesa minima di € 30,00! Lo sconto vale anche sui prodotti che sono già in saldo (quindi come sconto ulteriore)

 

L’ATELIER SUL BRENTA – Cristina Pedrocco

Credo che acquistare abbigliamento sostenibile oggi non solo sia una scelta etica ma rappresenta un dovere da parte di chi, come noi, può scegliere cosa acquistare.
Non ci possono più essere compromessi; soggiogare le persone in nome della moda a basso costo è un atto criminale che purtroppo ci appartiene.
Aprire il portafoglio è un atto sociale. Non dimentichiamolo mai.

 

FEDE PANDA – Federica Serini

credo fortemente nel fatto a mano, nel fatto su misura e nel personalizzare i capi apposta per la persona. Non siamo tutti uguali, siamo diversi e unici e amo rispettare ed esaltare questa diversità e unicità. Mi piace pensare e cucire un abito per chi non trova la sua taglia nei negozi “classici”.Adoro far sentire speciale una persona con un capo che è fatto solo per lei, pensato con lei e creato secondo le sue esigenze e preferenze.

 

ROCK COUTURE – Rossana Favaretto

Ho posto al centro del mio piccolo brand l’importanza di ogni donna, e ciò si riflette anche nella selezione dei materiali, che scelgo da aziende con un’etica lavorativa chiara, rispettose dell’ambiente, che non sfruttano la manodopera e, per quanto riguarda i tessuti africani (wax), da aziende che producono direttamente in Africa, aiutando la crescita delle popolazioni locali. Questi sono solo alcuni dei motivi per i quali una mia creazione non potrà mai costare come un abito che troverete nella grande distribuzione, ma quello che indosserete sarà il frutto di una storia, una passione, un amore per il lavoro, e quindi per voi come clienti, che non ha paragone con nessun capo prodotto in serie.

 

ALICE CLOSET – Alice Minniti

Ogni capo fatto a mano ha una sua storia, fatta di persone, studio, sconfitte e vittorie. Comprando handmade, farai anche tu parte di essa

 

VESTITI D’AMORE – Stefania Catanese

 

tutte le creazioni sono l’espressione di artigianalità e maestria rigorosamente italiana, basate sulla cura dei dettagli, l’eleganza abbinata alla comodità e la lavorazione manuale di sarti esperti, nonchè l’ampio assortimento di colori di tessuti di altissima qualità e privi di sostanze tossiche. 

 

LA VALIGIA DI GEA – Paola Paleari, Isabella Somma e Lilli Baldi

IL FASCINO DEGLI OGGETTI HANDMADE È LEGATO A QUELLO CHE ESPRIMONO: LA PASSIONE, L’AMORE E LA CURA PER QUELLO CHE SI FA. TESTIMONIANO UN PENSIERO, UNA SCELTA CONSAPEVOLE, UN ATTEGGIAMENTO DI CONSUMO ATTENTO. SONO OGGETTI CHE, PROPRIO PER QUESTO, EMOZIONANO; SONO DUREVOLI NEL TEMPO E PREZIOSI PERCHÉ LAVORATI DA MANI ESPERTE, ATTENTE INNANZITUTTO ALLA QUALITÀ. UN ABITO CUCITO A MANO DIVENTA UN PROTAGONISTA NELL’ARMADIO: È SPECIALE PERCHÉ CALZA A PENNELLO; PERCHÉ IL TESSUTO UTILIZZATO SARÀ DI OTTIMA QUALITÀ RISPETTO AI MATERIALI USATI DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE CHE MIRA SOPRATTUTTO AL MASSIMO PROFITTO POSSIBILE. 

 

Se conosci qualche artigiano che realizza abbiagliamento e/o accessori handmade, lasciami un commento qiu sotto cosicché tutti possano scoprirlo! Diffondiamo e condividiamo a più non posso! Grazie mille del tuo contributo!

A presto, Miki

 

5 pensieri su “Saldi? Handmade e sostenibili, grazie!

  1. I commenti dei vari artigiani sono una testimonianza bellissima! E sentire tutte le loro voci messe insieme è di un effetto incredibile! Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.