Ci serve davvero tutto quello che acquistiamo?

the true cost mammamiki

Ci serve davvero tutto quello che acquistiamo? Sì, ho visto The True Cost. Forse ne hai sentito parlare, forse no. Riassumo.

The True Cost è un film documentario di Andrew Morgan girato in diversi paesi del mondo che attraverso un viaggio dalle passerelle più scintillanti ai sobborghi più disagiati ed
interviste a personaggi come Vandana Shiva (attivista e ambientalista indiana), Stella MacCartney (stilista inglese) e Livia Firth (produttrice cinematografica italiana impegnata nella realizzazione di documentari) ti farà aprire gli occhi su quanto l’industria della moda abbia un enorme impatto umano ed ambientale nel mondo.

Lo so, messa così può sembrarti una faccenda astratta che ti riguarda relativamente. Non è così.

Tu contribuisci quotidianamente  a questa causa ogni volta che acquisti ed ogni tuo acquisto ti lega con un filo invisibile ad un’altra persona.

Il punto è da che parte vuoi stare.

Da chi e dove vuoi comprare quello che indossi, quello che vuoi regalare, quello che arrederà la tua casa, quello con cui giocherà il tuo bambino.

Quando Michela mi ha accennato a questa nostra potenziale collaborazione per il Blog, io ho pensato che fosse un ottima occasione per mettermi alla prova. Ho sempre messo quello di averne uno tra i miei obiettivi ma considerandolo come una sorta di diario personale. Ma un Blog può essere, molto, molto di più.

Se ti fermi a riflettere scoprirai infatti che tra quelli che leggi con più piacere ci sono di certo quelli che ti lasciano qualcosa, nel senso più ampio di questa parola, piuttosto che i monologhi da parte di chi scrive.

Forte di questa nuova consapevolezza, ho iniziato a spostarmi, leggermente a sinistra e ho messo al centro te. Vorrei che i miei post ti lasciassero una bella sensazione. La voglia di ritornare. Un consiglio di quelli preziosi, che si scambiano le amiche. Il desiderio di prenderti cura di quello che ami. Un trucchetto salva tempo.

Vorrei che questo post ti ispirasse un CAMBIAMENTO.

 

the true cost mammamiki

Ecco cosa mi è successo dopo aver visto The True Cost. Mi sono sentita coinvolta emotivamente ed eccomi lì ad aprire la mia cabina armadio per controllare le etichette dei vestiti. Sono certa che non sono molto diverse dalle tue.

Compro spesso online, mi piace la moda, a volte mi concedo qualche sfizio e mi diverte esprimere la mia personalità attraverso quello che indosso. Eppure mi sono seduta sul letto a riflettere e mi sono sentita dire “Bene!” in tono sarcastico. Alcune immagini mi sono perfino girate in testa per giorni. Succederà anche a te se lo guardi, anzi, è quello che ti auguro perché il passo successivo, vedrai, sarà un’irresistibile desiderio di iniziare a muoverti verso direzioni diverse.

Non sono un’ingenua. Ero consapevole del fatto che di Made in Italy in giro ci fosse davvero poco e soprattutto non in certe catene da cui di solito compriamo ma non immaginavo che le mie inconsapevoli scelte potessero avere ripercussioni cosi disastrose altrove.

Mi sono chiesta che cosa succederebbe se alcune famose blogger cominciassero a lanciare messaggi diversi e a svuotare un pò meno un certo tipo di shopper nelle loro Ig stories.

Mi sono chiesta e se.. Noi, creativi, artigiani, facciamo parte di un settore che si fa portavoce della valorizzazione dell’handmade ed il Made in Italy ogni giorno, attraverso passione, sacrifici e cura dei nostri prodotti con l’obiettivo di far crescere delle valide realtà alternative più sostenibili sotto tantissimi punti di vista. Possiamo noi per primi girarci dall’altra parte? Direi di no.

E se da soli si finisce con il sentirsi la classica goccia nel mare, è insieme che possiamo diventare una forza.

 

L’idea è quella di unire le nostre voci e dare spazio, qui nel blog, ad una serie di appuntamenti  che creino maggiore informazione e suggeriscano soluzioni di acquisto più attente ed orientate verso valori in cui noi stesse crediamo.

Ma non ci fermiamo. Il progetto si amplia e coinvolge a pieno titolo Elisa di Didut, che da una proposta di Alessandra La Bottega della Strega nel nostro gruppo Facebook Oggi mi regalo, realizzerà un’immagine di copertina che potrai utilizzare per i tuoi social.
Sarà il nostro segno distintivo, un modo coinvolgente per riconoscerci e sentirci tutti parte di una community, pur conservando la nostra unicità.

Ed infine l’Hashtag. Simbolo per eccellenza di questa nuova avventura, ti invitiamo ad usare #oggimiregaloHANDMADE sul tuo profilo Instagram per promuovere sia il tuo lavoro che quello di altri artigiani da cui deciderai di comprare che aderiscono all’iniziativa, allo scopo di fare rete e sostenerci reciprocamente.

Adesso tocca a te.
E’ tempo di….condividere valore e questo post, per invitare chiunque abbia a cuore il fatto a mano, quanto noi.

Gerarda

3 pensieri su “Ci serve davvero tutto quello che acquistiamo?

  1. Nessun post poteva capitare più a fagiolo in questo momento della mia vita, momento a dire il vero iniziato da qualche mese.

    Ho deciso infatti di intervenire sul mio guardaroba non con un vero decluttering, contro natura per una accumulatrice seriale come me. Piuttosto con una razionalizzazione delle idee.

    Vengo e mi spiego.
    Non posso dire che mi serva qualcosa nel senso stretto del termine, ho deciso quindi che da oggi in poi quello che acquisterò sarà il più possibile handmade e madeinitaly perché la quantità spesso love cost salva il portafoglio ma uccide pian piano i miei principi.
    C è voluto un Po per capirlo, sono un diesel su tantissime cose, ma questo è il mio buon proposito per il 2018 e 2019 2020 2021 ………. etc etc etc.

    Grazie per questo post che mi ha dato ancora una volta l occasione di riflettere ed essere sempre più convinta della mia decisione.

    Baciiiii grandi

    • Grazie a te per averlo letto e commentato.
      Io potrei parlarne per ore.
      Il tuo è un bellissimo proposito e ti auguro di riuscirci.
      All’inizio può sembrare complicato, ma del resto, cambiare qualsiasi abitudine lo è e richiede un minimo di impegno. Quello che ne deriva quasi sempre però è una sensazione di benessere legata alla consapevolezza di star agendo in un modo che sentiamo più nostro.
      A me la riflessione è scattata dopo il Documentario The True Cost, lo hai visto?
      Avevo intanto già visto The minimalist, sempre su Netflix , che ti invito a guardare se puoi. Rafforzerai ancor più le tue convinzioni.

      Baci grandi anche a te. Teniamoci in contatto in questo viaggio.

  2. Grazie….mi sembra davvero interessante….ma vorrei capire meglio come funziona questa idea…..cioè presso chi sarebbe consigliabile acquistare?….esiste un posto specifico o state suggerendo tutto ciò che è “Made in Italy? Grazie per la vs eventuale risposta è per l’im che ci state mettendo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *